6 emendamenti di PiaCi


Scritto da administrator | giovedì, 17 dicembre, 2015


Vota Articolo:
1 Voti



Ben sei gli emendamenti presentati da Piattaforma Civica che il Consiglio comunale ha approvato.

Sei emendamenti approvati su sette presentati da Piattaforma Civica: un ottimo risultato che sarebbe limitativo liquidare con la sola benevolenza e disponibilità della maggioranza a far proprie le posizoni di PiaCi.
Il voto, espresso nella riunione fiume del consiglio comunale del 15/12/2015, non è stato il solito gioco di equilibrio tra forze politiche: preferiamo e vogliamo pensare a una valutazione più concreta e ad ampio raggio fondata principalmente su una analisi di merito.
Preferiamo cosi, perché Piattaforma continua ad essere animata da profondo senso civico che la colloca al di sopra dei meccanismi che, troppo ancorati alle logiche dei partiti, spesso ingessano il sistema e condizionano scelte importanti.
Gli emendamenti proposti da Piattaforma, sia quelli a contenuto economico che quelli discorsivi relativi al Dup, propongono interventi ed osservazioni:

  • che permettano all’amministrazione una attenta gestione delle risorse interne con acquisizione di specifiche competenze che garantiscano una maggiore possibilità di ottenere i finanziamenti dei bandi europei,

  • che valutino l’ impiego di risorse da attingere dal mondo giovanile, in linea anche con nuovi orientamenti normativi, di cui alla legge 13.07.2015 n ° 107, per attività da espletare nell’ambito culturale quali la catalogazione delle opere d’arte

  • che permettano l’avvio di una nuova fase della vita economica che favorisca la vocazione logistica della città nei termini illustrati, con precisione e competenza dal consigliere Francesco Onofri, nella chiara esposizione di alcune linee guida di un possibile progetto di rigenerazione urbana della città.

Nell’ambito degli emendamenti presentati le variazioni economiche alle voci di spesa del bilancio sono state proposte attingendo alle spese comprimibili ed in particolare da quelle riferite alla missione 01 e al programma 10 in quanto trattasi di importo rilevante compreso nelle voci altre spese (fondo previdenza personale polizia, formazione non obbligatoria , spese per turnover personale, spese lavoro accessorio).

Non esiste la paventata contraddizione tra l’idea di Piattaforma Civica di destinare risorse alla formazione specifica in materia di bandi e la previsione di “altre spese” di formazione che la nostra proposta andrebbe a diminuire, esiste invece la ferma convinzione, più volte dichiarata, che solo la competenza e la professionalità in materia può permettere di reperire le risorse che lo Stato, le Fondazioni e la Comunità Europea mettono a disposizione.

Con scelta libera poi il consigliere Francesco Onofri, pur vedendosi accolti quasi tutti gli emendamenti, ha deciso, tramite il suo voto contrario all’approvazione del bilancio preventivo 2016-2018, di sollecitare l’amministrazione a valutazioni più attente e ponderate che si fondino su progetti concreti funzionali allo sviluppo della città in tutti i suoi ambiti.


Il testo degli emendamenti »

Commenti