L’assemblea di Piattaforma: l’invito di Francesco


Scritto da admin | mercoledì, 6 novembre, 2013


Vota Articolo:
11 Voti



Sabato prossimo, il “9 novembre alle 9”, Piattaforma civica vivrà il suo primo momento di confronto assembleare dopo le elezioni del maggio scorso

Ci ritroviamo all’Hotel Ambasciatori in via Crocifissa di Rosa, e sarà un momento importante perché le grandi energie raccolte e impiegate nella campagna elettorale, che in questi mesi si sono tradotte in un lavoro in gran parte poco visibile ma molto intenso, verranno alla luce in modo chiaro a tutti.
Abbiamo bisogno di parlarci e di decidere alcune cose tutti insieme: la struttura di Piattaforma, i gruppi di lavoro di supporto, le elezioni degli organi, la programmazione.
E soprattutto personalmente ho la necessità di rivedervi tutti, di sentire la vostra vicinanza, come nei mesi entusiasmanti della campagna nei tanti incontri per la città in mezzo alle persone comuni, ma anche nelle molte occasioni di confronto tra di noi, con tutti i candidati.
Ho bisogno del vostro sostegno pieno, organizzato, propositivo in vista dei lunghi anni di lavoro che mi aspettano in Comune.
Dobbiamo essere consapevoli di aver raccolto, grazie ad un duro lavoro, un numero straordinario di voti (quasi il 7,5%) e che la nostra scelta di libertà al secondo turno oggi ci rende più forti sia al nostro interno, sia all’esterno, dove siamo stimati e la nostra credibilità è davvero alta.
Libertà, stima, credibilità sono un tesoro prezioso che abbiamo la responsabilità di far crescere e mettere a frutto, per dare anzitutto il nostro contributo a chi amministra oggi la città, criticando duramente dove serve, ma anche sostenendo, controllando, correggendo, a seconda dei casi, in base alla nostra visione politica di Brescia e al nostro modo di viverla: senza rissosità, ma essendo parte attiva e consapevole di una comunità cittadina che vuole progredire in senso “materiale e spirituale” come dice la Costituzione.
Per questo dobbiamo anche maturare e crescere come movimento, sapendo che il nostro giovane e libero “partito della città” è in grado di interpretare, credo come nessun altro, un ruolo di propagatore di passioni, di suscitatore di generosità e di competenze per il bene di tutti. Un ruolo decisivo già oggi, ma che potrebbe esserlo ancor più in un domani non lontano.
Ne parliamo sabato. Nasce Piattaforma 2.0.
Vi aspetto numerosi.

Francesco Onofri


Commenti